Proloco Tossignano

I dintorni

Torre di Monte Battaglia

I dintorni di Tossignano

La strada che da Borgo Tossignano (sede del Comune) porta a Tossignano, una volta sfociata nella piazza centrale (Andrea Costa), prosegue verso Campiuno dove troviamo l' antica parrocchia ( attualmente destinata a residenza) e il grande castagneto da cui si puo' ammirare un magnifico panorama della Vena di San Biagio.

Tornando a valle, verso Borgo, una volta ammirato il panorama che nei giorni limpidi fa risaltare Imola fino al mare, dalla statale si puo' notare verso valle il taglio a V scavato dal Rio Sgarba, e verso monte le tre punte di Monte Penzola.
Qui a Borgo Tossignano si puo' apprezzare la zona del Parco Lungofiume, con aree attrezzate, laghetti, e piste ciclabili.

Da Borgo Tossignano scendendo la strada statale Montanara verso Imola, si trova Casalfiumanese dove è possibile vedere la "casa torre"del Pedriaga.
Qui si segnala anche la Chiesa Romanica di Riviera detta "della Visitazione", risalente al '400.
Consigliata anche la visita al Santuario della Madonna del Rio ed al Campanile della Chiesa di Flaiano.

Salendo a monte, a Fontanelice due strade incrociano la S.P. Montanara Selice : la Strada della Lavanda, sale al passo del Prugno, da dove si può raggiungere Casola Valsenio, e a Monte Battaglia e la S.P. 34 sale a Gesso e porta a Sassoleone.

Poi da Campomoro e dopo aver attraversato il fiume al ponte di Filetto, sale stretta e tortuosa alla Maddalena (l'antica Codronco), dove si ammira tutta la valle, da Imola a Castel del Rio.

Il territorio di Castel del Rio è contraddistinto da due tipologie ambientali che vanno dalla media/alta collina alla montagna difatti l’altitudine del territorio è compresa da 165 m. slm a 950 m. slm.
Il fiume Santerno che percorre tutto il territorio rappresenta una importante risorsa naturalistica e ambientale.
Il fiume si caratterizza per le pareti rocciose dei suoi meandri, le rive ripide, le acque ricche di avifauna e la varietà dei fenomeni geologici.
Da visitare il Palazzo, il Ponte Alidosi, il Museo della Guerra, il Museo del Castagno
Dal confine con la Toscana, lungo tutto il percorso fluviale, troviamo aree attrezzate per la balneazione e i pic nic (Lido Valsalva e Ponte Alidosi ) ma anche per la pesca.
L’ambiente, del tutto naturale, è caratterizzato da rigogliosi boschi di castagni e si presta in particolar modo alle attività di trekking, ciclo turismo e mountain bike.

 

 

 

 

©2007 Web designer VS